giovedì 7 giugno 2007

presentazione del libro di Panella a Livorno

La Libreria S. Belforte & C. e l’UGEI (Unione giovanile ebraica italiana)
è lieta di invitarLa

Giovedì 14 giugno 2007 alle ore 17,30, in Via Grande 91, Livorno

alla presentazione del libro
di Carlo Panella

Fascismo islamico
Rizzoli editore

Introduce: Guido Guastalla, assessore alla cultura Comunità ebraica Livorno

Intervengono: Carlo Panella, autore
Daniele Nahum, presidente UGEI
Michele Disegni, consigliere UGEI
Karimi Davood, presidente associazione rifugiati politici iraniani

Nel 1933 l’Occidente illuminista e democratico si trovò di fronte il progetto totalitario di Hitler, e si accorse del pericolo solo quando sentì l’acciaio dei suoi mitra contro la tempia. Oggi ha davanti una nuova utopia violenta che mira a ridisegnare l’ordine mondiale, e sta commettendo lo stesso errore. Carlo Panella ripercorre la storia dell’Islam, dalle sure di Maometto al bando dei libri nel XV secolo, dalle guerre arabo-israeliane alla negazione della Shoà del presidente iraniano Ahmadinejad. Disegna un identikit del mondo musulmano e ne evidenzia i cardini ideologici, primo fra tutti l’antisemitismo che accende la volontà di distruggere Israele. Denuncia come un gigantesco e pericoloso equivoco “l’ottundimento da laicismo” che ci induce a leggere come una risposta all’imperialismo occidentale ed ebraico quella crisi mediorientale che è invece la più grande questione religiosa del nostro tempo. E’ ora di riconoscere l’esistenza di un Islam totalitario e intriso di culto della morte, e di affrontarlo a viso aperto, se non vogliamo che la pace in Medioriente e nel mondo diventi un’utopia sconfitta dalla Storia.
Carlo Panella è nato a Genova nel 1948. Inviato speciale dal 1975 al 2000, è commentatore parlamentare per Videonews-Mediaset, e collabora con il quotidiano “Il Foglio” come esperto di crisi mediorientale e di questione islamica. Il suo ultimo libro uscito presso la Rizzoli è Il libro nero dei regimi islamici (tre edizioni nel 2006)
LA MANIFESTAZIONE E’ ALLA RESISTENZA IRANIANA IN ESILIO

1 commento:

Anonimo ha detto...

ok

 
AID : AGENZIA IRAN DEMOCRATICO